Crea la tua Cover personalizzata

Crea la tua Cover personalizzata
Per avere lo sconto del 10% Inserisci il codice SCONTO : ABOPART10

Ringana

Ringana
COSMESI FRESCA E INTEGRATORI ALIMENTARI

Inserisci qui la tua Email per ricevere le news letters

La Canapa


LA CANAPA


Canapa è il nome comune della pianta il cui nome scientifico in latino è :
Cannabis Sativa o Cannabis Indica. 
Sono due piante della stessa famiglia, Cannabaceae. 

La Cannabis Sativa (che è legale nella maggior parte dei paesi) viene oggi chiamata anche canapa industriale, per distinguerla dalla Cannabis Indica (che è illegale in molti paesi) che è utilizzata per produrre le sostanze stupefacenti, marjuana e hashish. 

I botanici non sono concordi su come classificarla: 
la differenza principale è nel contenuto di THC (tetraidrocannabinolo), la sostanza stupefacente. La canapa sativa ha un contenuto di THC quasi nullo. 

LA CANAPA FA BENE A TE E FA BENE AL PIANETA!


Al pianeta... 

                               La canapa è una pianta meravigliosa, non si spreca nulla. 
Resistente, ecologica, eterna, la canapa è una antica pianta di almeno 8000 anni. Annientata nel secolo scorso da grandi interessi commerciali (tutto ciò che è fatto di cotone, legno, petrolio ed i medicinali possono essere fabbricati con la canapa), può contare 50.000 utilizzi, tutti economicamente remunerativi e concorrenziali. 

La canapa è una pianta erbacea, annuale, della famiglia delle Cannabinacee. Il suo ciclo di vita può durare dai 3 ai 10 mesi, secondo le varietà e le diverse condizioni ambientali. Il suo ritmo di crescita è estremamente veloce: molte varietà possono raggiungere i 3-5 metri di altezza (alcune arrivano fino a 8 metri) in 80 - 120 giorni.

La canapa può crescere in quasi tutti i terreni, ad eccezione di quelli estremamente acidi o estremamente alcalini e a quasi tutte le latitudini. Sviluppa radici che possono arrivare molto in profondità, lasciando il terreno in condizioni davvero fertile e non richiede l’uso di pesticidi e diserbanti.

La canapa è una pianta dioica, ovvero ne esistono individui con fiori maschili e individui con fiori femminili (talvolta si possono trovare ermafroditi). Dopo alcuni mesi di crescita (3-5) il sesso dell piante si differenzia: nei maschi si formano grappoli di fiori bianco-giallognoli che, una volta aperti, rilasciano milioni di grani di polline che, trasportati dal vento fecondano gli ovari delle piante femmine,dove si svilupperanno nuovi semi. A questo punto il ciclo si conclude: il maschio muore e la femmina,dopo aver portato i semi a maturazione, li rilascia nel terreno e muore anch'essa.

Praticamente si può produrre tutto dai suoi semi e dalla sua fibra:


Tessuti, medicine, alimenti, carta, biocombustibile, materiali per l'edilizia, plastica ecologica, plexiglas, polistirolo, resine,  vernici, cordame e cosmetici...cibo, tutto ad inquinamento zero.

Inoltre, con le sue profonde radici rigenera i terreni, anche inquinati, favorendo la rotazione delle colture; riduce l'effetto serra, essendo uno dei migliori foto-convertitori di anidride carbonica in ossigeno.
La pianta stessa, la canapa, fa bene anche al pianeta! 
Per esempio, al contrario del cotone, la canapa richiede: molta meno acqua per crescere quasi nessun fertilizzante nessun pesticida nessun erbicida, perché cresce così velocemente che impedisce alle erbe infestanti di svilupparsi. 

Usando la canapa aiuti ad aumentare la coltivazione di una pianta estremamente utile. 


_________________________________________________________________

Su come e se si può coltivare la canapa industriale ti invito alla fine di questa pagina dove troverai link per tutte le informazioni necessarie a tale scopo. ( * )

_________________________________________________________________




 A te...tramite...

Semi di canapa


La parte della canapa che viene utilizzata per uso alimentare sono i semi, dai quali si ricava, olio, farina, fibra alimentare e proteine in polvere. 

I semi sono estremamente nutrienti poiché contengono circa il 30% di proteine complete, cioè proteine che contengono tutti gli amminoacidi essenziali, ovvero le sostanze di cui il nostro corpo ha bisogno per produrre e conservare i muscoli, le ossa, il sangue, gli organi. 
Si chiamano essenziali perché significa che sono indispensabili da assumere attraverso la nostra nutrizione perché il nostro corpo non può produrli da sé. 
Quindi le proteine della canapa sono equivalenti alle proteine di carne e pesce. 
Sono un’ottima fonte di proteine vegetali e un’ottima alternativa alla soia, per chi è allergico. 

Sono costituite per la maggior parte di una proteina chiamata edestina, che è la più simile alle proteine del sangue umano e perciò sono digerite e assimilate facilmente dal corpo umano. Nessun’altra pianta fornisce una gamma di sostanze nutritive completa come la canapa e così facile da digerire, né ha gli oli essenziali per la vita in un perfetto rapporto per la nostra salute. 


I semi di canapa sono un cibo e un integratore alimentare naturale con proteine facilmente digeribili, grassi essenziali (omega 3 e 6), acido gamma Linolenico (GLA), antiossidanti, aminoacidi, fibre, ferro, zinco, carotene, fosfolipidi, fitosteroli, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B6, vitamina D, vitamina E, clorofilla, calcio, magnesio, zolfo, rame, potassio, fosforo ed enzimi. 


Il Ministero della Salute italiano nel 2009 ha riconosciuto le proprietà nutritive dei semi di canapa, che "contengono sostanze ad azione antiossidante e acidi grassi della serie omega-3".

L’OLIO DI SEMI DI CANAPA 


L’olio di canapa può essere usato per condire a crudo nelle varie pietanze, il mio uso preferito è il pinzimonio. Può essere anche usato per impacchi prima dello shampoo per rinforzare i capelli e si può spalmare sulla pelle per ridurre la pelle secca e altri disturbi. 

Comunque i migliori risultati si hanno attraverso l’alimentazione. 

LA FARINA DI SEMI DI CANAPA 


La farina di canapa ha un sapore speciale ed è ottima aggiunta alla farina consueta nella realizzazione di pane, pasta, torte, biscotti ecc.. Provala nelle ricette presentate qui. 


LE PROTEINE DELLA CANAPA IN POLVERE 


Le proteine della canapa in polvere contengono circa il 50% di proteine complete, cioè equivalenti a carne e pesce. Sono un integratore alimentare ideale per chi vuole aumentare la quantità di proteine assunte con la dieta, come atleti e sportivi, vegetariani, vegani e crudisti, persone a dieta, bambini e anziani. 



DOVE ACQUISTARE LA CANAPA?


I semi come tutti i prodotti, soprattutto alimentari, di canapa si possono acquistare facilmente in negozi che vendono prodotti alimentari naturali e anche in alcuni supermercati.  


Citazioni e cenni storici : 

Secondo il medico nutrizionista Ugo Erasmus: “ nessun alimento vegetale può essere paragonato ai semi di canapa per quanto riguarda il valore nutritivo…”

Carl Sagan scrive: 

sarebbe di interesse universale nella storia dell'umanità scoprire che è stata la canapa il primo prodotto coltivato dall'uomo, che ha portato all'invenzione dell'agricoltura e, di conseguenza, alla civiltà.

La più antica testimonianza di lavorazione organizzata della canapa sono i resti di una manifattura di canapa risalente a 8000 anni circa a.C. ritrovati nella "culla della civiltà" a Catal Uuyuk (antica Mesopotamia) sul territorio dell'attuale Turchia. 

Inoltre, sull'isola di Taiwan sono stati ritrovati frammenti di vasellame le cui decorazioni venivano prodotte premendo corde di canapa sull'argilla fresca prima che si indurisse. Sono venuti alla luce anche utensili a forma di cappio, usati per millenni, che servivano a liberare le fibre di canapa dal fusto della pianta. 

Negli anni trenta il magnate dell’automobile Henry Ford, unendo la passione per la natura alla sua indubbia capacità imprenditoriale volle ad ogni costo che venisse realizzata una vettura che uscisse dalla terra e, per realizzare questo progetto impegnò nella ricerca il fior fiore dei suoi ingegneri. Dopo 12 anni di ricerca essi diedero forma concreta alla più ecologica delle automobili, il cui impatto inquinante era pari a zero. 

Nacque un prototipo di automobile (la cosiddetta Ford Hemp Body Car) interamente realizzata con un materiale plastico ottenuto dalla canapa, rendendo l’auto molto più leggera della media delle auto allora diffuse. Inoltre, il motore funzionava a etanolo di canapa (il carburante veniva raffinato dai semi della pianta). 
Questo dimostra come già negli anni trenta la tecnologia eco-sostenibile della canapa era in grado di fornire materie prime a numerosi settori dell'industria. L’auto fu ultimata nel 1941. Ma,nel 1955, la coltivazione della canapa venne proibita negli Usa, e così la Hemp Body Car non entrò mai in commercio. 
L’utilizzo della canapa nel settore automobilistico fu ripreso dalla casa inglese Lotus nel 2000.

Nel 1916 fu brevettata da G. Schlichten una macchina chiamata "decorticatore" in grado di separare le fibre della canapa dalla polpa. Questi macchinari erano stati usati nel bolognese, ma solo adesso si cominciano a riscoprire conoscenze tenute nascoste...


Negli anni ‘50 l’Italia era la seconda maggior produttrice di canapa del mondo, dopo l’Unione Sovietica ed è stata riconosciuta come produttrice della migliore qualità di fibra tessile per indumenti.


La regione ai piedi delle Alpi piemontesi prende il nome di "Canavese" proprio dalla canapa che vi si produceva e la sua bandiera ha come simbolo la sua foglia.

Fumare canapa al posto del tabacco era uso comune nelle nostre campagne ma era anche un segno di povertà; l’arrivo delle "sigarette americane" rappresentò un cambiamento di status sociale e l’avvento del "nuovo" che spazzava via il "vecchio"...

L’uso della parola "marijuana", gergo dialettale di Sonora, in Messico servì alle autorità statunitensi, nel periodo tra le due guerre per confondere le idee su quello che in realtà era questa sostanza...

Ma cosa devo fare se voglio coltivare Canapa industriale? In Italia si può?
Qui una serie di link utili a chi volesse iniziare a coltivarla dove trovare i semi certificati,  quali tipi (a seconda se si vuole coltivare solo lo stelo o anche altri semi).
Si può trovare anche un vademecum per la raccolta di piante e semi.

Cosa devo fare se voglio coltivare canapa industriale

Gazzetta Ufficiale

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI CIRCOLARE 2 dicembre 1997, n. 734

Ministero delle politiche Agricole e forestali CIRCOLARE DEL 8 maggio 2002

_________________________________________________


Un sito interessante è

Mappatura del territorio in continuo aggiornamento della canapicoltura





                      
                         

Da qualche mese, ho iniziato una serie di collaborazioni con alcuni marchi che producono e distribuiscono prodotti di qualsiasi genere merceologico a base di canapa.

Tra questi vi segnalo alcune aziende leader di alimenti a base di canapa,  maggiori informazioni potete trovare sui siti dei produttori (clicca sulle immagini)









Risultati immagini per lara hemp




















Abbigliamento in canapa

Volevo segnalarvi un Artigiano che produce in modo sartoriale abbigliamento 100% canapa. Vi invito a leggere la descrizione del prodotto e quanto da essa si senta l'energia, la passione e la purezza dei materiali usati.
Roberto Omiccioli è nato e vive a Pesaro, ha studiato tessitura, tintoria e finissaggio tessuti e 
abbigliamento, ha lavorato come consulente e come ricercatore, creatore di tessuti, 
abbigliamento e finissaggi per diverse aziende prestigiose.

Il profondo rispetto per la natura e la passione per i tessuti che rispettano la vita del pianeta 
lo hanno portato a realizzare una linea di abbigliamento in canapa a maglia che assicura 
il massimo rispetto oggi possibile nei confronti della natura degli animali e dell'uomo.  


Per ottenere e realizzare questo, per i suoi capi dal filato in 100% Canapa, tutto il ciclo 
è realizzato interamente in Italia. 

Da questa esperienza è nato il marchio 




Natural Vibe Hemp nasce per produrre abbigliamento senza compromessi, il massimo che oggi è possibile realizzare per salvaguardare la natura, gli animali e le persone.
Questo capo è confezionato con tessuto 100% canapa, fibra naturale che non ha bisogno di pesticidi, diserbanti o prodotti chimici per la coltivazione e nessun prodotto chimico per la sua trasformazione, ha un’altissima produzione per ettaro e una bassissima necessità di acqua.
Nessun animale viene ucciso, maltrattato o sfruttato per produrre la sua fibra.
Natural Vibe Hemp non usa fibra di bambù in quanto nel suo ciclo di produzione vengono impiegate quantità elevatissime di sostanze chimiche e neppure cotone bio/organico per l’uso di diserbanti e pesticidi nella coltivazione, la mancanza di normative chiare e per l’impossibilità di controlli.       
Quindi attualmente la fibra di canapa è la miglior risposta per un consumatore responsabile.
La stampa e il suo finissaggio è realizzata utilizzando esclusivamente prodotti ecologici e naturali.
La tessitura e il finissaggio del tessuto, la stampa e la confezione del capo sono prodotti totalmente ed esclusivamente in Italia.
Il tessuto di questo capo è stato stabilizzato, nessuna variazione di dimensione sarà presente dopo i lavaggi di manutenzione. 


Per qualunque informazione o chiarimento scrivi a NaturalVibe 
omiccioliroberto@libero.it 
saremo felici di rispondere a qualunque domanda vorrai esporci. 

Ecco alcuni modelli 





Le magliette sono state confezionate con tessuto jersey rasato realizzato in Italia
con macchine di maglieria circolari in trama e finito in Italia,
la confezione è realizzata totalmente in Italia senza uso alcuno di materiali sintetici o inquinanti.
Tutti i capi ottengono stabilità dimensionale zero ai lavaggi di manutenzione,
massima resistenza all'usura e a tutti i test di scarico, degradazione colore ecc. 
Le magliette hanno un costo di € 29,90  


La maglia/felpa cappuccio è realizzata in italia con macchine di maglieria in doppia frontura 
utilizzando esclusivamente filato 100% canapa. La lavorazione sfrutta al massimo 
tutte le tecniche di maglieria possibili per ottenere un prodotto stabile dimensionalmente 

all'uso e ai lavaggi di manutenzione, resistentissimo ma semplice allo stesso tempo
La felpa cappuccio ha un costo di € 79,90 in tinto filo.



Nessun commento:

Posta un commento

CiboCrudo

CIBO CRUDO